A Portici si deposita

No current events.

La Leucopetra Spa non opera più sul territorio di San Sebastiano al Vesuvio, per maggiori informazioni contattare il Comune.

Accesso Area riservata dipendenti

Pile e farmaci

Una percentuale più piccola ma non per questo meno importante di rifiuti che è necessario raccogliere in modo differenziato e smaltire presso appositi impianti autorizzati è la categoria dei rifiuti pericolosi che sono essenzialmente: le pile esauste, cioè quelle che sono state utilizzate e malgrado non servano più ad alimentare i nostri orologi, le nostre radio i nostri giocattoli perché la loro carica è esaurita contengono comunque ancora una piccola percentuale di liquido al loro interno, liquido che se dovesse uscire e venire a contatto con noi o disperso nel terreno risulta molto pericoloso; i farmaci scaduti, che contengono sostanze chimiche che con il tempo l'ossidazione o il contatto con agenti atmosferici o altri agenti chimici potrebbero provocare danni all'uomo, all'aria o al sottosuolo; tutti i contenitori etichettati T. e/o F. ( Tossici e Infiammabili).
I rifiuti pericolosi contengono alcune sostanze nocive, in fase di smaltimento si rendono quindi necessarie alcune cautele, sia durante il trasporto che durante la operazione vera e propria di smaltimento che deve essere fatta presso impianti di smaltimento autorizzati in cui vi sono macchinari appositi e personale addestrato a trattare questo particolare tipo di materiale.


Raccolta e Recupero

Le Pile esauste devono essere raccolte in modo differenziato utilizzando gli appositi contenitori normalmente disponibili presso i punti di vendita delle pile stesse e comunque presso punti di grande affluenza di pubblico dove si individuino le possibilità di raccogliere in modo differenziato tale tipo di rifiuto.
Tutto il materiale raccolto, una volta al mese verrà confezionato in appositi contenitori e trasportato presso la stazione di conferimento comunale, da dove, dopo avere raggiunto un quantitativo sufficiente per rendere economico il carico, vengono inviate agli impianti di inertizzazione ( impianti adatti a prelevare i metalli pesanti contenuti nelle pile e rendere il prodotto finale innocuo per l'ambiente).

I Farmaci scaduti devono essere conferiti in modo differenziato all'interno degli appositi contenitori posizionati presso le farmacie pubbliche e private e presso gli ambulatori pubblici o comunque presso punti di ùgrande affluenza di pubblico dove si individuino le possibilità di raccogliere in modo differenziato tale tipo di rifiuto, possibilmente depurati dagli involucri in cartone per evitare costi inutili di smaltimento che avviene normalmente a peso. I farmaci scaduti vengono raccolti dalla farmacie, confezionati in appositi sacchi e trasportati presso la stazione di conferimento comunale, da cui si attende di aver raggiunto n quantitativo di materiale sufficiente da poterlo trasportare ad un impianto di smaltimento autorizzato.
A differenza delle pile i farmaci vengono smaltiti normalmente presso impianti di termovalorizzazione (inceneritori con il recupero di energia).


suggerimentoRicordiamoci che

Per rendere più agevole il lavoro degli operai addetti alla selezione del materiale ed ottenere i migliori risultati rispetto al recupero dei materiali, tutti i cittadini, oltre ad utilizzare per i loro rifiuti gli appositi cassonetti, devono osservare alcuni semplici accorgimenti:

  • Non introdurre nei contenitori materiale diverso da quelli indicati;
  • Non abbandonare i rifiuti all'esterno dei contenitori, in quanto oltre a rendere difficoltoso il lavoro per gli addetti al servizio di raccolta rende anche meno belle le nostre città.

 

Condividi questo articolo

Collegati a Facebook

Cerca

NOTA! I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi e non modificando le impostazioni del tuo browser, accetti il nostro utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information